Cos’è l’Idrogeno?

L’idrogeno naturale è incolore, inodore e non velenoso. E ‘molto leggero,

14,4 volte più leggero dell’aria. Per questo motivo, l’idrogeno non si trova sulla Terra, perché è disperso nello spazio ed è l’elemento più abbondante nell’universo.Legato ad altri elementi, tuttavia, è presente in grande abbondanza: ogni molecola d’acqua, ad esempio, è costituita da un atomo di ossigeno e due atomi di idrogeno. Oltre all’acqua, l’idrogeno è presente nelle sostanze minerali, negli idrocarburi e nelle molecole biologiche.
Pertanto, se si desidera ottenere idrogeno naturale, è necessario rimuoverlo dalle sostanze che lo contengono, consumando energia.

Per questo motivo, l’idrogeno non è una fonte primaria di energia, ma un “vettore di energia” o una forma di energia che non si trova direttamente nella natura (come invece accade per il gas naturale, il petrolio o il carbone).
Lo stato gassoso è un buon combustibile: quando viene bruciato produce una quantità di calore che è 2,6 volte superiore a quella prodotta dalla combustione del metano.

L’uso dell’idrogeno come combustibile era già noto a metà del secolo scorso. Fino agli anni Cinquanta, ad esempio, le case nelle grandi città italiane venivano riscaldate con il “gas di città” costituito da idrogeno al 50%. Anche l’idrogeno gonfiava i grandi dirigibili, come il famoso Zeppelin, che facevano viaggi incredibili.

Oggi l’idrogeno è un combustibile eccellente. Quando si combina con l’ossigeno rilascia molta energia che può essere utilizzata per produrre elettricità e calore attraverso dispositivi speciali chiamati “celle a combustibile”. La combustione dell’idrogeno è pulita perché rilascia solo acqua. Ecco perché oggi molte speranze stanno scommettendo sull’idrogeno, in quanto potrebbe fornire energia pulita e abbondante per il futuro.