spiconsulting/ gennaio 29, 2018/ Hydrogen, Spi Hydrogen/ 0 comments

Confronto tra tecnologie

Sul mercato esistono tre tecnologie che permettono la produzione di idrogeno:

  • quella alcaline che offre un basso costo iniziale ma permette efficenze più basse e costi operativi e di manutenzione annuali elevati
  • quella PEM, basata su un alto contenuto di metalli nobili che ne fa crescere il costo iniziale, ha rendimenti alti e bassi costo operativi
  • infine enstack, la tecnologia di Spi Consulting basata sulle membrane a scambio anionico, è quella che prende il meglio delle altre due: alte efficenze, bassi costi iniziali e di consumo.

enstack è anche una “green technology” in quanto può essere collegata direttamente ad una fonte rinnovabile (eolico o solare) portando a zero il consumo di energia primaria e quindi la produzione di CO2 nell’ambiente. Inoltre ciò le permette di essere la più vantaggiosa nel sistema dei Titoli di Efficienza Energetica o meglio conosciuti come “certificati bianchi”.

Scopri tutti i vantaggi di enstack nel report che trovi qui .

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*